lunedì 20 agosto 2012

IL MONDO DI KENNETH WHITE

Sulla strada verso San Remo

Tramonto sulla costa ligure
e un vento violento dall'ovest

Nietzsche a Genova si tiene la testa fra le mani
e Shelley annega al largo di La Spezia

l'uomo al volante si gira e dice
L'Italia è messa male di questi tempi

già, rispondo, ne ho sentito parlare
ma c'è ancora qualche traccia del paradiso terrestre

la luna piena che sale nel cielo
come la premessa di una filosofia solitaria. (dalla rivista "Poesia")


CITAZIONE
"I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio universo".

Kenneth White, poeta, nasce a Glasgow (Scozia) nel 1936. Può essere oggi considerato fra i maggiori autori contemporanei, anche se solo una piccola parte della sua produzione è stata finora pubblicata in traduzione italiana.
 

Nessun commento:

Posta un commento