domenica 3 marzo 2013

NON CERCO PAROLE

Non cerco parole che feriscano il cuore
come lame nella pelle nuda.
Parole vuote, parole amare,
libere cedute
quando di pietà è sconosciuto il nome.
Cerco tenerezze nell'amore
l'uguaglianza del diverso
la libertà del cuore.
Cerco armonie che quest'epoca
inquietante non sa darmi.
Prigioniera in un labirinto
di false credenze, di gratuite sentenze,
di finti miti,
in un'ostinata parvenza di perbenismo
cerco il silenzio di falsi profeti
su questo tempo distorto,
privo di memorie,
per un mondo diverso, un mondo più giusto.
Vedrò queste voci sgretolarsi al vento e
sarà malta per nuove fondamenta.
Dagli intonaci parole nuove
risveglieranno vecchie sapienze e
daranno a questo tempo un nuovo volto.

                                                               Stefyp. 



7 commenti:

  1. " Daranno a questo tempo un nuovo volto" speriamolo, è quello di cui abbiamo grande bisogno.
    Bravissima sia per la poesia che è bellissima che per la delicatissima immagine.
    Ciao, buona serata .
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Daranno a questo tempo un nuovo volto" speriamolo, è quello di cui abbiamo grande bisogno.
    Bravissima sia per la poesia che è bellissima che per la delicatissima immagine.
    Ciao, buona serata .
    Antonella

    RispondiElimina
  3. ma che bella!!!
    Le parole spesso sono fonte di inganno e tradimento, le azioni sono invece l'unica vera prova e certezza.
    Molto bella anche la foto
    buona serata baci

    RispondiElimina
  4. Cara Stefania, tutte le tue bellissime parole! sento che chiamano qualcosa che faccia cambiare ciò che abbiamo dentro di noi, quell'ansia che ci corrode, e che spunti una speranza migliore.
    Bella l'immagine cara amica, buona serata, con un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Un grazie per aver apprezzato la mia poesia.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  6. Deliziose parole per un cambiamento totale...
    Molto fine il click!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  7. Un cambiamento interiore che non deve cambiare la tua essenza che è racchiusa in quei versi.
    Un abbraccio
    Xavier

    RispondiElimina