martedì 26 marzo 2013

NOTTE D'ESTATE

Noi andavamo leggeri
una notte d’estate
per un fresco giardino?
la tua mano
ho sfiorato o una foglia?
la tua bocca ho baciato
o un frutto umido e dolce?
non so se ho bevuto il silenzio
della piante notturne
o il tuo amore silenzioso.
La tua mano mi salutò tra le piante
ma era falce di luna
che tramontava lontano.

                     LALLA ROMANO

5 commenti:

  1. Ciao Stefania, come sempre une splendida immagine con bellissime parole.
    Buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Non ricordo neanche più cosa possa donarmi l'estate stagione del mio cuore...
    Ma ..aspetta dov'è il cuore?

    RispondiElimina
  3. Incantevole click accompagnato da parole vive che nascono da un cuore che pensa!
    Un abbracci e buona serata da Beatris

    RispondiElimina
  4. Ciao,
    che bello!!! come al soliti ci delizi ;)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Come sempre riesci a trovare il perfetto connubio tra i versi poetici e la fotografia che li accompagna.
    Un abbraccio
    Xavier

    RispondiElimina