mercoledì 5 giugno 2013

CAPO SUNION

 (La rubrica: 
Scelte per voi tornerà nel mese di Luglio)

Col passare degli anni,
cosa proverò a leggere questi versi
d'amore che adesso ti scrivo?
Me lo domando perchè è nuda
la storia della mia vita davanti a me,
in quest'alba d'intimità,
quando la luce è improvvisa e rossa
e io sono quello che sono
e le parole
conservano il calore del corpo che le dice.

Saranno memoria e pelle del mio presente
o solo umiliazione, intatta ferita.

Ma con il passare del tempo,
quando dolore e fortuna si consumano con noi,
vorrei che questi versi sconfitti
avessero l'emozione
e la calma delle rovine classiche.
Che la parola sempre, sommersa nell'erba,
spunti con il corpo mezzo rotto,
che l'amore, come un fregio consunto,
conservi dignità contro l'azzurro del cielo
e che sul marmo freddo di una passione antica
i viaggiatori romantici affermino
l'omaggio del loro nome,
nel comprendere la fortuna di vivere così fragile,
gli occhi che riuscirono a incontrarsi
nell'infinita solitudine del tempo.
                                 Luis García Montero

murale Luis García Montero
del pittore  Benvi Parrilla (dal Web)


CABO SOUNION

Al passar de los años,
¿qué sentiré leyendo estos poemas
de amor que ahora te escribo?
Me lo pregunto porque está desnuda
la historia de mi vida frente a mí,
en este amanecer de intimidad,
cuando la luz es inmediata y roja
y yo soy el que soy
y las palabras
conservan el calor del cuerpo que las dice.

Será memoria y piel de mi presente
o só humillación, herida intacta.

Pero al correr del tiempo,
cuando dolor y dicha se agoten con nosotros,
quisiera que estos versos derrotados
tuviesen la emoción
y la tranquilidad de las ruinas clásicas.
Que la palabra siempre, sumergida en la hierba,
despunte con el cuerpo medio roto,
 que el amor, como un friso desgastado,
conserve dignidad contra el azul del cielo
y que en el mármol frío de una pasíon antigua
los viajeros románticos afirmen
el homenaje de su nombre,
al comprender la suerte tan frágil de vivir,
los ojos que acertaros a cruzarse
en la infinita soledad del tiempo.
                         (dalla rivista Poesia)



 

7 commenti:

  1. Stupendo poetare, che mi affascina soprattutto nella seconda parte della lirica.
    Sempre ottime scelte, nelle tue proposte letterarie. Grazie infinite
    Buona giornata e un saluto, silvia

    RispondiElimina
  2. Aspetterò Luglio, intanto leggerò questa poesia bellissima!
    Un abbraccio
    Xavier

    RispondiElimina
  3. Ciao Stefania,
    me la sono letta direttamente in spagnolo, bellissima!!!!!
    Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  4. Vi ringrazio e vi abbraccio, è sempre un piacere leggere i vostri commenti.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. ottima scelta,bellissimi versi
    buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,ti ringrazio della visita.
      Buona serata, Stefania

      Elimina
  6. ..cara Stefania, sei davvero brava a scegliere i poeti, non conoscevo Louis Garcìa Montero, e ti ringrazio per averlo pubblicato...abbraccio..

    RispondiElimina