sabato 8 giugno 2013

SUL MARE DI CROAZIA


Il pensiero s'immergeva
tra le chiare acque
s'abbandonava
al dolce trasporto ristoratore
e riemergeva
svuotato da ogni resistenza.
Sciabordava in lento abbandono
nell'aria calda del mare croato.
Velata la luce rosata
tingeva pastello la scogliera
contagiando l'aria
in sonnolento silenzio.
Il tuo respiro,
profumava tenerezza,
gradevole tepore
di delicata carezza,
di piuma a sfiorare la pelle.
E il mio cuore leggero volava
come soffione nell'aria,
volava sull'ala di un gabbiano
fin quasi a toccare il cielo.
Fu un raggio d'azzurro
come un sogno,
attraversò il corpo
e mi sentii parte di un angolo
di paradiso.
Stefyp. ©
 (tutti i diritti riservati)

7 commenti:

  1. Cara Stefania, bello i quadro, ma ancora più belli soni mi versi di questa tua poesia.
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Meravigliosi respiri di vita, in cui l'essenza della natura e l'emozione d'amore, tracciano sensazioni indimenticabili da tenere
    srette nel cuore.
    Bellissima lirica, molto apprezzata.
    Buon fine settimana e un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
  3. Le emozioni traspirano in ogni verso! La foto è molto suggestiva.
    un saluto :)

    RispondiElimina
  4. Ciao,
    la foto è magnifica e i tuoi versi sono intrisi di emozione ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. ..il mare, la terra, il cielo e un gabbiano, quali ingredienti migliori per creare versi delicati e lirici per fermare nell'anima una sensazione di vita?..bellissima, abbraccio cara Stefania..

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti voi, per i bellissimi pensieri che avete lasciato.
    E' stato un vero piacere leggervi.
    Un caro saluto e un abbraccio :)

    RispondiElimina