venerdì 18 ottobre 2013

POESIA

Henry Moret

Che puro gioco di lampi sottili
consuma ogni diamante
d'impalpabile schiuma,
e quanta pace che sia nata sembra;
quando sopra l'abisso un sole posa,
opere schiette d'una causa eterna,
scintilla il tempo e il sogno è conoscenza.
Paul Valèry

8 commenti:

  1. Ciao Stefania,
    molto bello il quadro di Moret che hai scelto per accompagnare queste parole di Valéry.
    Buona serata un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mia cara Audrey, il mare è sempre presente. Come avrai capito mi piace molto, ma purtroppo mi devo accontentare di immaginarlo, visto che vivo più vicino alla montagna.
      Buona giornata, Stefania

      Elimina
  2. Versi raffinati, accostati a superba impressione pittorica...
    Grazie, Stefania, per questi splendidi articoli che ci proponi
    Buon fine settimana e un saluto, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre molto gentile, ti ringrazio molto.
      Buona fine settimana a te, ciao.

      Elimina
  3. Come sempre, Stefania, hai unito in modo perfetto immagine e parole...

    Ti auguro una serena serata.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonella, faccio il possibile..cerco sempre di gratificare l'occhio coi versi e le immagini e sono contenta quando ci riesco.
      Buon fine settimana

      Elimina
  4. Ancora del tempo è l'infinita memoria
    e son ore, le nostre,
    dove il volto scolora:
    rimane per ora il mare
    con onde di giorni non ancora perduti.....
    "poesieinsmalto"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annamaria sono contenta che i versi che pubblico ti ispirino...mi lasci sempre parole molto belle...grazie.

      Elimina