martedì 29 aprile 2014

ANCORA QUI...

...ancora qui
ancora tu
e spero mi perdonerai
tu con gli stessi occhi
sembri ritornare a chiedermi di me
di come si sta
e qui dall’altra parte
come va
l’erba verde
l’aria calda
sui miei piedi
e sopra i fiori
si alza un vento tra i colori
sembri quasi tu
anche il cielo cambia nome
così bianco quel cotone
è veloce che si muove
perso in mezzo al blu....
(ELISA)

 Un saluto a voi, come va? 

A me bene, è andato tutto per il meglio.
Mi rendo conto, solo adesso, che è un po' che non ci sentiamo, ma questo periodo di assenza dal web mi è volato. La vacanza mi ha permesso di stare un po' con mia figlia che vive in Francia e il nipotino appena nato, per cui come potrete capire non ho avuto molto modo di pensare.... ma il tempo per leggere, per vedere luoghi molto belli, e scattare fotografie. 

Tolosa - scorcio dal canal du midi
ma adesso eccomi di nuovo 
qui tra voi 
con i versi di quest'autore che apprezzo molto

(appena mi è possibile passo a trovarvi tutti quanti)

ITACA

Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurati che la strada sia lunga
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi
o la furia di Nettuno non temere,
non sarà questo il genere d'incontri
se il pensiero resta alto e un sentimento
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.
In Ciclopi e Lestrigoni, no certo
né nell'irato Nettuno incapperai
se non li porti dentro
se l'anima non te li mette contro.

Devi augurati che la strada sia lunga.
Che i mattini d'estate siano tanti
quando nei porti - finalmente, e con che gioia -
toccherai terra tu per la prima volta:
negli empori fenici indugia e acquista
madreperle coralli ebano e ambre
tutta merce fina, anche profumi
penetranti d'ogni sorta, più profumi
inebiranti che puoi,
va in molte città egizie
impara una quantità di cose dai dotti.

Sempre devi avere in mente Itaca -
raggiungerla sia il pensiero costante.
Soprattutto, non affrettare il viaggio:
fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio
metta piede sull'isola, tu, ricco
dei tesori accumulati per strada
senza aspettarti ricchezze da Itaca.

Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
in viaggio: che cos'altro ti aspetti?

E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso
già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare.

                                               COSTANTINOS KAVAFIS

12 commenti:

  1. Ciao Stefania,
    che bello rileggerti. Sentivo un vuoto nel mio blogroll, quando vedo gli aggiornamenti di tutti tranne il tuo. Però sono contenta per te. Hai fatto bene a goderti solo la Francia, tua figlia e il nipotino ;)
    Buona serata un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Audrey, ti ritrovo con immenso piacere. Un grazie per la tua visita. A presto, ti abbraccio.

      Elimina
  2. E' un piacere ritrovarti, cara Stefania, e soffermarsi sulle tue ricercate proposte
    poetiche
    Un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Silvia, un saluto a te..il piacere è reciproco. Ti lascio un abbraccio.

      Elimina
  3. Bentornata, Stefi.

    Che bellezza aver visto il nipotino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna, grazie. Sì, è stata una grande gioia.. Ti abbraccio.

      Elimina
  4. Beh! La tua lontananza dal web è stata per un motivo "meraviglioso"! ...anzi due...tua figlia e il nipotino!
    Splendido direi no?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già.. cosa c'è di più bello della nascita di un nipotino..sono momenti veramenti unici e stupendi....grazie Pino per la tua testimonianza. Buona giornata a te.

      Elimina
  5. bentornata,anche tu nipotini francesi?
    un abbraccio e un augurio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabriella, grazie per l'augurio. Anch'io..il papà del piccolino è francese...anche tu hai nipotini francesi? Dispiace non poterli vivere momento per momento, ma la vita va così......Un abbraccio a te.

      Elimina
  6. ciao bentornata! mai stato a tolosa, sembra bella dalla foto! buona serata!

    RispondiElimina
  7. ..anche se in ritardo, bentornata cara Stefy, spero tu abbia preso meno pioggia di me, qui in Emilia; intanto congratulazioni per il tuo nipotino, è il primo?,,,ed Elisa, alla quale vanno i miei complimenti per lirica, è tua figlia? Bello lo scorcio di Tolosa, e grazie della proposta poetica di Kavafis che ho apprezzato molto...un sincero abbraccio amica mia...

    RispondiElimina