mercoledì 5 dicembre 2012

E LUI CHE INCOMBE



E lui che incombe
nel centro della mente
in assoluta fissità:

né dire sai
se ombra o luce.


Non un nome non un volto
gli conviene: e il salmista
si strazia e grida
"mostrami il tuo volto,
il tuo volto io cerco, Signore!"

                      Nè volto
né immagine
né segno alcuno
nulla: più che il vuoto
                                un nulla.

Forse un suono
una nota sommessa almeno,
un colore:

                invece
un oceano nero di nulla.
       DAVID MARIA TUROLDO

David Maria Turoldo,  poeta friulano e religioso dell'ordine dei "Servi di Maria" (22/11/1916-6/02/1992)

5 commenti:

  1. Cara Stefania, hai fatto vedere che tutti abbiamo una nostra idea, e anche il poeta friulano a espresso la sua!!! ecco un dilemma che molti ci facciamo la stessa domanda?!?!?!
    Ecco dove vediamo il mistero dello spirito Santo che ci tiene tutti legati a questo.
    Ciao e buon pomeriggio cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Non conosco questo poeta e ti ringrazio di averlo pubblicato, cercherò qualche altra cosa di suo. Mi è piaciuta molto questa poesia anche se la sento piena di disperazione.
    Ciao, Antonella

    RispondiElimina
  3. Grazie amici, per i vostri commenti. Buona notte.

    RispondiElimina
  4. ho avuto la fortuna di conoscere david maria turoldo...nel lontano 1985, e da allora fino alla sua morte 1992 ho avuto modo di frequentarlo nell'eremo di Fontanella vicino a Sotto il Monte (casa natale di Papa Giovanni XXII)...che dire dell'uomo teologo e religioso?...Di tutto e di piu'....vorrei solo ricordarlo con alcuni versi di Alda Merini a Lui dedicati:

    Turoldo
    di Alda Merini

    Leone religioso, certamente
    cariatide che ringhia su colonne
    di canto, certamente il più maestoso
    ma certamene anche il meno festoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emilio per la tua testimonianza, l'ho apprezzata molto. Questi stupendi versi di Alda Merini fanno capire qualcosa in più della figura di David Maria Turoldo. Ritenuto da alcuni la "coscienza inquieta del Chiesa". Ciao

      Elimina