lunedì 14 gennaio 2013

AUTUNNO


Rilke

Le foglie cadono da lontano, quasi
giardini remoti sfiorissero nei cieli;
con un gesto che nega cadono le foglie.

Ed ogni notte pesante la terra
cade dagli astri solitudine.

Tutti cadiamo. Cade questa mano,
e così ogni altra mano che tu vedi.

Ma tutte queste cose che cadono, Qualcuno
con dolcezza infinita le tiene nella mano.

                                         Rainer Maria Rilke

7 commenti:

  1. Splendida!
    Buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Davvero bella!
    Un abbraccio
    Xavier

    p.s. insieme ad altri due blogger ho creato un altro blog, niente di impegnativo giusto per farsi due risate. Ti lascio il link: http://iosochetusaicheioso.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Grazie, buona serata.
    Stefania

    RispondiElimina
  4. Sdraiato vicino al cancello in fondo al giardino
    Il mio sguardo spazia dalla siepe al muro
    Nessuna parola potrebbe spiegare, nessuna azione potrebbe risolvere
    Posso solo guardare gli alberi e le foglie che cadono

    JOY DIVISION - The Eternal

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pierluigi, non conoscevo questo gruppo, bellissime parole..
      buona serata

      Elimina
  5. ...versi di una mente fine e sensibile...ciao Stefania...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..una stupenda poesia.
      Ciao, Stefania

      Elimina