mercoledì 13 febbraio 2013

SCELTE PER VOI

Continua oggi il viaggio nella poetica di Mario Luzi e vi propongo la poesia dalla raccolta "Un brindisi" (1946):

CROCE DI SENTIERI

Sfuma l'acqua precipite i pendii,
più le siepi non ronzano e le more
si coprono di bruma. Tu devii
dalla tua tomba, a poco a poco è sera.

Vaghe, più vaghe errano dietro un velo
di polvere le vespe, i cani ansanti
e le viottole: l'aria intorno al melo
s'annebbia, un breve spirito trascorre.

I ruscelli profumano di miele
e di menta svanita sotto i ponti
minuscoli ove passi insieme al sole
ed ai lenti colori della vita.

Dietro i tuoi quieti passi che mi lasciano
qua seduto sull'argine nel bianco
splendore della polvere, che fugge,
che si stacca per sempre dal mio fianco?

La voce dei pastori nelle gole
dei monti si raggela, dalla selva
esce fumo e si tinge di viola,
le mie vesti si velano di brina.


In questo raffinato componimento della raccolta "Un brindisi" si descrive l'atmosfera di un addio: un crepuscolo freddo, velato di nebbie e di polvere, in cui vanno attenuandosi i suoni, i colori, i profumi.
La continuità sfumata fra le varie percezioni e presenze, nelle quali è compresa anche la persona amata(tu) è resa attraverso variazioni dell'idea del moto e del mutamento.

8 commenti:

  1. molto molto belle, mi piace molto anche l'immagine
    buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Audrey, grazie della visita.
      Buona notte, Stefania

      Elimina
  2. La cosa che mi ha più colpita è la scelta degli aggettivi che scandiscono sensibilmente i moti dell'anima dell'autore.
    Bellissima, grazie amica mia!

    RispondiElimina
  3. Immagine stupenda accompagnata da parole in tema!!!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  4. La pluralità delle descrizioni rappresenta la prismatica realtà dei sentimenti che tu hai rappresentato con una bellissima immagine.Buon San Valentino

    RispondiElimina
  5. immagini poetiche molto raffinate nella poesia di Luzi,bella l'immagine che hai accostato,buon pomeriggio Stefy

    RispondiElimina
  6. E' una poesia malinconica perchè parla di un addio, elegante nella sua veste di versi che vivono nelle parole scelte con cura. Luzi, un grande poeta.
    Un grazie per i vostri commenti che arricchiscono il post.
    Buona serata, Stefania

    RispondiElimina
  7. ...una bucolica dal timbro moderno, attuale, dove il poeta Luzi sa coinvolgere gli angoli più nascosti di un'anima svelando una melancolia che si libera silenziosa negli affetti che sempre restano...bella anche la foto che abbraccia perfettamente il tono dei versi..brava amica Stefania, un abbraccio profondo...

    RispondiElimina