domenica 7 aprile 2013

CITAZIONE



 Virgilio legge dal VI dell'Eneide ad Augusto e Ottavia
Jean-Joseph Taillasson
(dal web)
                                                                       --------



Il tuo canto,/divino poeta è per noi/
come il sonno sull'erba per chi è stanco, come d'estate/
spegnere la sete con l'acqua dolce di un ruscello saltellante.
(Bucoliche, V ecloga)
Publio Virgilio Marone
 

4 commenti:

  1. Ciao Stefania,
    che bella scelta, mi piace ;)
    buona domenica ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Audrey cara, è un piacere averti nel mio blog.
      Un abbraccio, Stefania

      Elimina
  2. ...ciao Stefania, è bello vedere che ami anche la poesia classica...Tecrito e Virglio, padre e figlio delle Bucoliche...grazie per questa preziosa scelta..notte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Sergio, le tue visite arricchiscono piacevolmente il mio blog.
      Ciao:)

      Elimina