giovedì 11 aprile 2013

VISITO SPESSO IN TE



 Narciso
Francois Lemoyne
(dal Web)

Visito spesso in te la mia dimora
che mi parrebbe un tempio se non fosse
per due dritte colonne che la regge
all'esterno siccome un trionfale 
tronco di albero antico ove si posi
la finzione dell'Eden accanita.
Per aspetto
vi si potrebbe chiudere il serpente
alle sue spire come il secolare
e veloce mio attacco.
Ma tu vivi difeso dalla grazia
mentre io brucio di senso
proprio alle spoglie della mia malia
ed anche a me tu rappresenti l'Angelo
quando reprimi nel tuo velo azzurro
dei bellissimi occhi
questo colore amaro di emozione.
                                   ALDA MERINI

8 commenti:

  1. volevo far notare che ho commentato la poesia del 5 aprile..'verso sera'..
    mi piace scoprire 'l'artigianalità'di un poeta..

    RispondiElimina
  2. ...ultima grande della poesia italina...ricordarla è un omaggio a lei e a tutti noi..grazie Stefania.,.abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre bello, per me, ricordare una grande poetessa come la Merini..e un onore ospitarla nel mio blog!
      Ciao Sergio, grazie.

      Elimina
  3. Una profonda poesia che contiene forti sentimenti!!!
    Buona giornata da Beatris
    I commenti-messaggi che lasci nei miei post sono una delizia per gli occhi che leggono e per il cuore che assorbe!
    Un vero grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beatris, grazie a te...
      un abbraccio.

      Elimina
  4. La Merini emoziona sempre ;)
    Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te, Audrey, grazie.

      Elimina