martedì 29 ottobre 2013

SONO UNA STELLA

La stella della sera -W. Turner

 Sono una stella del firmamento
che osserva il mondo, disprezza il mondo
e si consuma nella propria luce.


Sono il mare che di notte si infuria,
che mare che si lamenta, pesante di vittime
che ad antichi peccati, nuovi ne accumula.

Sono bandito dal vostro mondo
cresciuto nell'orgoglio e dall'orgoglio tradito,
sono il re senza terra.

Sono la passione muta
in casa senza camino, in guerra senza spada
e ammalato sono della propria forza.
                                               Hermann Hesse

 (dalla felicità versi e pensieri)

9 commenti:

  1. Ciao Stefania,
    per prima cosa grazie per il commento che mi hai lasciato.
    Detto questo io adoro H. Hesse, il suo modo di scrivere mi affascina perchè lo trovo sublime e magico. Stupendo anche il dipinto che hai scelto.
    Buona giornata un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. H.Hesse è tra i miei autori preferiti, soprattutto amo molto i suoi romanzi, questa poesia trovo sia tra le sue più belle.
      Un abbraccio.

      Elimina
    2. Dimenticavo: per il commento che ti ho lasciato non devi ringraziarmi, è stato il tuo post ad ispirarmi e il cuore ha fatto il resto...
      Ciao, mia cara.

      Elimina
  2. Bellissimo, questo tratto poetico di Hesse, dai toni particolarmente accentuati.
    Delicato il dipinto che hai abbinato, cara Stefania
    Sempre bello leggerti, buon proseguimento di settimana, silva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio è stato un piacere anche per me.
      Un caro saluto.

      Elimina
  3. Hai scelto bene cara Stefania, molto belli questi versi di Hermann Hesse, grazie che li ai condivisi.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tommaso, il tuo commento mi fa molto piacere.
      Un abbraccio.

      Elimina