mercoledì 19 febbraio 2014

POESIE SCELTE

TRE POETI 
DALLA NUOVA POESIA FINLANDESE


HARRI NORDELL (1956)

La notte d'estate è torbido giallore
Una pietra nell'acqua bassa
Dormi in volatili indumenti sfrangiati
La fiamma della parola nel silenzio

I cardini sanguinosi dell'orizzonte sfilati
Tra le braccia della foresta una pietra incoscia, muscosa
(da il libro bianco, 2006) 


PAUL GAUGUIN
  
MIRKKA REKOLA (1931)

Passeggiata sul lungomare

E' lieve la passeggiata sul lungomare;
      le onde seguono la mia stessa direzione.
Un piccione bianco per un attimo
      cammina di fianco alla mia scarpa e si alza
col vento. Presto giungerà la primavera.
      Vengo dal Nord
e indosso ancora il cappello di pelliccia.
      Ma presto la primavera mi verrà incontro,
ed è più lunga di me,
      è una primavera nuova, lunga,
e si muove con passi più veloci dei miei
              sebbene cammini controvento.
Non pensavo di avere ancora tempo.
Ma ora è già così vicina:
scorgo i suoi occhi marroni.
(da Di nuovo sento la tua voce, 2011)


PAUL GAUGUIN


TOMMI PARKKO

1
Tutto ciò otterrò se non avrò speranza o timore.

     una città fatta di argilla, acciaio e vetro. Tutto
     posso dare, mi viene dato e posso darlo a chi voglio.

     La città è pronta, la pioggia non ne bagna le strade.
     Dietro l'albero nessun assassino, stupratore o ladro in
agguato, ogni
     pozzo ha una copertura di ferro, un lucchetto.

E la città brilla di buio, e nessuno che lo comprenda.

2
L'acqua scorre nei canali uditivi, nei vasi sanguigni, nei
     ventricoli nello stomaco,
nei seni mascellari, nelle sorgenti di petrolio, nel pozzo.
     Nel buio
tutte le sfumature di luce.

Ho aperto il lucchetto e costruito un corpo di acqua cor-
     rente .
(da Affabulazioni, 2004)

(Tratto dal mensile POESIA)

9 commenti:

  1. Cara Stefy dopo la lettura delle belle poesie...la giornata assume un altro significato.
    Ti abbraccio e ti auguro una buona giornata

    RispondiElimina
  2. Scelte tre ottime poesie.
    Serena giornata.

    RispondiElimina
  3. Cara Stefania, la poesia da ovunque venga è sempre bello leggerla,
    queste sono bellissime. Buona giornata, amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Proposte poetiche ottime, graditissime nella loro lettura, accompagnate da impressioni pittoriche, di vera arte, molto valide. Grazie infinite Stefania, buon pomeriggio e un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
  5. Un grazie affettuoso a tutti voi che avete apprezzato questa mia scelta, vi sono grata della vostra presenza. Vi lascio un abbraccio...

    RispondiElimina
  6. ...grazie Stefania di questa proposta poetica, autori a me sconosciuto che ora apprezzo molto..sempre oculata la scelta del dipinto...sincero abbraccio..

    RispondiElimina
  7. una scelta felice di passi poetici a me sconosciuti,abbinata con gran gusto a celebri quadri
    affettuosità

    RispondiElimina
  8. Ciao cara Stefy,
    devo dire che non conosco questi autori e me ne rammarico, sono molto bravi e le poesie da te scelte bellissime.
    Di Nordell mi ha colpito la frase: "I cardini sanguinosi dell'orizzonte sfilati",
    di Rekola bellissima la sua descrizione del lungomare, sensazioni provate personalmente e sempre uguali in qualsiasi parte del mondo,
    Parkko non l'ho ben compreso, ma ho provato una sensazione di disagio leggendolo.
    Ti saluto amica a presto.

    RispondiElimina
  9. @Sergio@Gabe e@Mondoarte, sono contenta che abbiate apprezzato la mia scelta, credetemi non è stato facile, ma ho seguito sensazioni che mi hanno suscitato...un grazie sentito a tutti e tre.

    RispondiElimina