mercoledì 22 ottobre 2014

NOTTURNO

Ci allontanavano desideri,
disegni di rotte lontane
e volavano alti i tuoi sogni.
Poi vidi una vela,
gonfiava le ali al vento del sud
e mari, monti ci divisero.
In questo mio crepuscolo
di suoni, di voci
su un aereo che riparte
cerco i ramati riflessi
dei tuoi ricci capelli, il sorriso
tra la folla.
Una sonata stanotte,
nessuna parola sciuperà la magia
per un albero solitario
spogliato della chioma.
Sarà notturno al “Chiaro di luna”,
sarà soave conforto all'anima.
Voleranno i pensieri
sulle ali delle note,
fioriranno i sogni con le stelle..
Aspetterò! Carezzando l'idea
della tua mano nella mia.
Stefyp. © Anno 2012
(Attestato di merito Premio Letterario internazionale Citta di Recco 2013)
TUTTI I DIRITTI RISERVATI

18 commenti:

  1. Versi di particolare espressitivtà, intinti in note nostalgiche d'amore, che si fanno sempre più dense fino alla chiusa della lirica....
    Ho molto apprezzato, questa elegante tua, un abbraccio, cara Stefania, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio davvero di cuore per il tuo apprezzato commento, è sempre bello incontrare il vostro piacere. Buon fine settimana a te.

      Elimina
  2. Cara Stefania, tra la dolce melodia, e i tuoi versi, si apre un sogno infinito!!!
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mio caro Tommaso, gentile come sempre, qualche emozione per un momento di evasione....grazie ancora. Un abbraccio.

      Elimina
  3. Ciao Stefania, grande suggestione creata dai tuoi versi e dalla musica di Chopin, bravissima.
    Ti auguro una buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissima, grazie. Ti ringrazio davvero di cuore per il bellissimo commento che mi hai lasciato..Buon fine settimana a te.

      Elimina
  4. Ciao Stefania,
    dei versi stupendi, la prima parte poi mi piace particolarmente.
    Un abbraccio e buona serata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Audrey, sempre bello leggerti. Apprezzo il tuo commento. grazie ancora. Un abbraccio a te.

      Elimina
  5. Che splendidi versi di un dolce ricordo misto ad un intenso desiderio di riviverlo.
    Mi piace molto quando dici "fioriranno i sogni con le stelle...",
    bellissimo.
    Baci Stefania.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Pia, ti ringrazio. La lontananza è spesso fatta di sofferenza e di attesa ...sognare il momento di un nuovo incontro ...può aiutare ad andare avanti e a sentire meno il vuoto della mancanza....Grazie ancora per il tuo bellissimo commento. Un abbraccio a te.

      Elimina
  6. Wow, versi che attraversano lo schermo ed arrivano direttamente al cuore.
    Complimenti.

    RispondiElimina
  7. Ciao Sara, ben arrivata, ti ringrazio molto è un piacere leggerti. Grazie ancora.

    RispondiElimina
  8. Come al solito la tua sensibilità mi tocca qualcosa dentro! L'immagine dell'albero spogliato dalla chioma ha un qualcosa di erotico e sensuale, veramente emozionante! Leggere una poesia come questa prima di andare a letto mi rende sereno! Grazie e complimenti! Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marco per le tue belle parole, sono molto contenta che tu abbia apprezzato i miei versi. Un caro saluto a te.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Grazie Andrea per la tua visita e per l'apprezzamento. Un saluto a te.

      Elimina
  10. Cara Stefania, il tuo aflato lirico di struggente rievocazione mi ha molto colpita,in tono le belle note del Notturno..Veramente complimenti per la tua bravura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mia cara Cettina, che dire? Per un così bellissimo commento..... Il tuo apprezzamento mi trova senza parole. Sono molto contenta e ti ringrazio molto.La lontananza è spesso motivo di contrastanti e profonde emozioni....Un abbraccio a te e grazie ancora.

      Elimina