sabato 6 dicembre 2014

HO DIPINTO LA PACE


La pace non è un sogno: può diventare realtà, ma per custodirla bisogna essere capaci di sognare.
Nelson Mandela


Avevo una scatola di colori
brillanti, decisi, vivi.
Avevo una scatola di colori:
alcuni caldi altri molto freddi.
Non avevo il rosso
per il sangue dei feriti,
non avevo il nero
per il pianto degli orfani,
non avevo il bianco
per le mani e il volto dei morti,
non avevo il giallo
per le sabbie ardenti.
Ma avevo l’arancio
per la gioia della vita
e il verde
per i germogli e i nidi
e il celeste
dei chiari cieli splendenti
e il rosa per i sogni e il riposo.
Mi sono seduta e ho dipinto la
pace
.
               Tari Sorex


Tari Sorek è una ragazzina israeliana che ha scritto nel 1973 a soli tredici anni questa poesia. La poesia premiata ed inserita nel libro "Mai più la guerra" ha fatto il giro del mondo.

Purtroppo ancora oggi nel suo paese si parla di guerra...Auguriamoci, in questo periodo d'Avvento, che il prossimo anno veda finalmente una pace duratura.
 

3 commenti:

  1. Cara Stefania, i tuoi post, ci portano sempre come in un sogno!!!
    Da dove tutto è possibile.
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Splendida proposta per un sogno di vita che speriamo, si tramuti presto, in una realtà duratura...
    Sempre molto interessante soffermarmi tra le tue righe, Stefania, un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  3. Versi forti che fanno riflette su quello che sta succedendo nel mondo
    complimenti Stefania hai sempre buongusto sulle scelte
    ciao un caro saluto

    Tiziano.

    RispondiElimina