venerdì 31 agosto 2012

PENA D'AMORE

Lo strepito d'un passero sulla grondaia,
la luna brillante e tutto il cielo latteo,
e tutta quella famosa armonia delle foglie,
avevano distrutto l'immagine dell'uomo e del grido.

Una giovana sorse con rosse labbra dolenti,
sembrava la grandezza in lacrime del giorno,
fatale come  Ulisse e le sue navi travagliate,
e altera come Priamo ucciso coi suoi pari;

Sorse, e all'istante la grondaia chiassosa,
una luna che saliva nel cielo deserto
e tutto quel lamento delle foglie,
ricomposero l'immagine dell'uomo e il suo grido.
                                                                   W.B. YEATS 


                                                                          

2 commenti:

  1. Adoro questa poesia di W.B. Yeats
    He Wishes for the Cloths of Heaven

    "Had I the heaven's embroidered cloths
    Enwrought with golden and silver light
    The blue and the dim and the dark cloths
    Of night and light and the half-light,
    I would spread the cloths under your feet:
    But I, being poor, have only my dreams;
    I have spread my dreams under your feet;
    Tread softly because you tread on my dreams"

    Egli desidera il tessuto del cielo

    "Se avessi il drappo ricamato del cielo,
    Intessuto dell'oro e dell'argento e della luce,
    I drappi dai colori chiari e scuri del giorno e della notte
    Dai mezzi colori dell'alba e del tramonto,
    Stenderei quei drappi sotto i tuoi piedi:
    Invece, essendo povero, ho soltanto sogni;
    E i miei sogni ho steso sotto i tuoi piedi;
    Cammina leggera, perché cammini sui miei sogni."

    Grazie per il Suo mweraviglioso Blog e per l'attenzione dedicata a Yeats.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazio te per la visita e l'apprezzamento..amo molto Yeats..è tra i miei autori preferiti.
      Buona giornata.

      Elimina