martedì 29 gennaio 2013

SORGENTE

Ah, non fate che il sole mi sorprenda
coi suoi giubili pieni
né mostratemi parchi
gioiosamente in crescita di voce.
Nascondetemi i fiori,
i fedeli sorrisi dei fanciulli,
gli amorosi convegni.
Sospendete la musica e la danza:
se giungo da tenebre feroci,
fate che trovi intatto ogni confine!

                       ALDA MERINI
 
AUGUSTE RODIN

10 commenti:

  1. Stupendi versi cara Stefania.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Molto belli sia i versi che la scultura...ogni sera ci regali un'emozione.
    Buona serata, Antonella

    RispondiElimina
  3. un accostamento emozionante,ciao Stefy

    RispondiElimina
  4. Neppure il manicomio ha distrutto la sua essenza che ritroviamo pura e intatta nelle sue bellissime poesie.
    Un abbraccio
    Xavier

    RispondiElimina
  5. Adoro la Merini, un post stupendo fatto di versi emozionanti. Bellissima questa scultura.
    buona serata ;)

    RispondiElimina
  6. Incantevole scultura accompagnata da parole stupende!!!
    Buona serata e un abbraccio da Beatris

    RispondiElimina
  7. Le parole di Ada Merini, ci toccano sempre profondamente il cuore , visivamente accompagnate dalla bellissima scultura di Rodin.
    Spesso gli autori migliori vengono bistrattati in vita per essere esaltati dopo morti.
    Che gran peccato!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Cara Stefania ti chiedo umilmente scusa, ho letto le tue parole e me ne doldo: sono stato impegnato sul lavoro e non ho avuto il tempo di pubblicare tempestivamente i commenti pervenuti tra i quali i tuoi. Ti prego di accettare sinceramente le mie scuse. La tua gentilezza non ha confini Stefy, a te il mio abbraccio forte.
    Maurizio

    RispondiElimina
  9. Ciao Maurizio, mi spiace per l'equivoco..ma mi era venuto anche il dubbio che non funzionasse qualcosa nei miei messaggi.
    Buona serata, Stefania

    RispondiElimina
  10. Una donna che ha dato molto alla poesia..
    Grazie a tutti,
    Ciao

    RispondiElimina