mercoledì 16 ottobre 2013

IN RICORDO

..........
Baionette, baionette, baionette, baionette
frugano, con rancore, le case.
Amsterdam è tutta un vulcano che s'incendia
di fiamme sotterranee di sdegno e d'impazienza.
Chi ti reciderà, o fiore ebreo?
(....)
In terra d'Israele, ove remote
le tue radici ebber lor stanza,
affiori un bosco col tuo nome, Anna,
a simbolo d'amore imperituro.

Sia ogni ramo come un braccio
che l'umana giustizia favorisca;
ogni foglia messaggio di concordia
per vincere gli odi e le barriere.
..................

(da Olocausto di Anna Frank di Josè Agustin Balseiro, Poeti della Antille, a cura di Giuseppe Bellini.)
In ricordo dei morti del rastrellamento del Ghetto di Roma, per non dimenticare.

Cicerone nel De Oratore scriveva : “ La storia è testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita, nunzio dell’antichità”.

3 commenti:

  1. Mi unisco, commossa, al tuo ricordo.

    Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Un saggio, molto apprezzato, in memoria di indimenticabili sofferenze...
    Buona serata, cara Stefania, silvia

    RispondiElimina
  3. Per Antonella e Silvia
    Un grazie di cuore per il vostro sentito pensiero. La memoria è la nostra unica salvezza.
    Un abbraccio ad entrambe.

    RispondiElimina