lunedì 16 dicembre 2013

IL CANTO D'AMORE

WILLIAM A. BOUGUEREAU
Ecco di cos’è fatto il canto sinfonico dell’amore
C’è in esso il canto dell’amore di una volta
Il brusio dei baci storditi degli amanti illustri
Gli strilli d’amore delle mortali violate dagli dèi
Le virilità dei mitici eroi drizzate come pezzi antiaerei
L’urlo prezioso di Giasone
Il canto mortale del cigno
E l’inno vittorioso che i primi raggi del sole hanno fatto
cantare a Memnone l’immobile
C’è il grido delle sabine al momento del ratto
E anche vi sono i gridi d’amore dei felini nella giungla
Il rumore sordo della linfa che sale nelle piante tropicali
Il tuono delle artiglierie che attuano il terribile amore
dei popoli
Le ondate del mare dove nasce la vita e la bellezza

C’è il canto di tutto l’amore del mondo

                                                             Guillaume Apollinaire

9 commenti:

  1. L'amore è solo una parola!!! ma che fa ! e ha fatto sognare il mondo.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un grazie, mio caro per la tua splendida interpretazione...
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. Un amore notevole, che racchiude un dire poetico suggestivo e di grande levatura, letto con immenso piacere...
    Buona serata, Stefania, e un sorriso, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..una poesia originale per una visione dell' amore universale.
      Grazie Silvia, un caro saluto.

      Elimina
  3. Molto bella l'idea del canto dell'amore composto dalle grida di tutti gli amanti, di tutti i popoli di tutti gli essere viventi.

    Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonella, condivido. L'ho voluta postare perchè anch'io ci ho trovato la particolarità di cui parli....
      Buona serata.

      Elimina
  4. L'amore veramente universale :un canto d'amore che abbraccia tutti. Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, mia cara..grazie della visita.
      Un abbraccio.

      Elimina
  5. ...un canto d'amore costellato di angeli...scelta meravigliosa...ciao cara Stefania, abbraccio...

    RispondiElimina