sabato 20 settembre 2014

MADRID


Il battito delle ore evocò un nome
e lei, la parola, prese slancio.
Dal cuore, dalla mente
la forza sfociò prepotente
ruppe argini di canali
invase vene sotterranee del pensiero.
Isole smarrite fra le rotte
mostrarono il volto, quegli occhi
come mallo di noci,
nei giorni pieni di luce
quando vestivamo insieme
le stesse parole.
...Madrid ... e il tuo nome.
Il canto gitano di un musico
alla luna

arcobaleni di note per un cuore
sognante
sotto una luna corsara
luna complice di sguardi e di sogni.
Vidi luci iridescenti
in un velo di azzurro e di rosa
e il sogno aprire all'aurora.


                         Stefyp. ©

(dalla raccolta "Tra le ali dei sogni" anno 2014)
- immagine frutto di una mia elaborazione -
TUTTI I DIRITTI RISERVATI 

14 commenti:

  1. Cara Stefania, cosa posso dire! la tua composizione è bellissima, le sfumature di tanti luoghi di una città famosa come Madrid è un risultato speciale!!!
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, Tommaso, sono contenta ti sia piaciuta...Un abbraccio a te.

      Elimina
  2. Versi di grande fascino, in questa lirica che racchiude l'incanto e le sensazioni che sa trasmettere, dentro, una grande città
    Poesia apprezzatissima
    Trascorri uno spensierata fine settimana, mia cara, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Silvia, il tuo apprezzamento mi fa molto piacere, grazie di cuore. Ti lascio un saluto e un abbraccio.

      Elimina
  3. bellissima complimenti! buona domenica, ciao Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, sempre gentile.. :) Ciao.

      Elimina
  4. Veramente belle le tue poesie dove i versi si rincorrono come in un canto.Ciao un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Cettina per il bellissimo apprezzamento che mi hai lasciato, sento la musicalità nel verso e forse è quello che ti fa pensare ad un canto....un abbraccio a te.

      Elimina
  5. Ciao Stefania,
    la poesia è stupende e l'immagine meravigliosa, mi piace tento la tua rielaborazione, sembra un sogno ;)
    buon inizio settimana
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cara...gentilissima...sono contenta che ti sia piaciuta in particolare la mia elaborazione..in verità era proprio di un sogno che volevo rendere l'idea...se ti è arrivata ne sono molto soddisfatta...Grazie...di cuore. Buona settimana a te e un abbraccio.

      Elimina
  6. Più che un testo a me pare un ricamo fatto ,per rimanere in tema, ad arte!! Molte delle tue immagini richiamano la luce, una luce soffusa e questo lascia nella mente l'immagine di una città! Complimenti davvero!
    Un saluto! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco la tua lettura è affascinante...nell'immagine volevo rappresentare la città ma soprattutto l'idea di una nuvola di sogno...se ci sono riuscita, ne sono contenta e soprattutto ti ringrazio per il bellissimo commento che mi hai lasciato, l'ho apprezzato molto. Ciao.

      Elimina
  7. Leggere questa tua poesia mi ha fatto venire i brividi.
    Bellissima, sei proprio in gamba cara Stefania.
    Bella la tua ricostruzione d'immagine, molto contemporanea direi.
    Ti abbraccio e felice giornata, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mia cara Pia, grazie per tutte le bellissime parole che mi hai scritto, e sono contenta che il post ti sia piaciuto....un abbraccione.

      Elimina