lunedì 3 novembre 2014

COGLI QUESTO PICCOLO FIORE

W.RICHMOND


Cogli questo piccolo fiore
e prendilo. Non indugiare!
Temo che esso appassisca
e cada nella polvere.

Non so se potrà trovare
posto nella tua ghirlanda,
ma onoralo con la carezza pietosa
della tua mano - e coglilo.

Temo che il giorno finisca
prima del mio risveglio
e passi l'ora dell'offerta.

Anche se il colore è pallido
e tenue è il suo profumo
serviti di questo fiore
finché c'è tempo - e coglilo.

RABINDRANATH TAGORE

5 commenti:

  1. Versi che parlano da soli, come una preghiera.
    Grazie cara Stefania di averli condivisi.
    Buon pomeriggio cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Splendidi versi!
    Un fiore dal tenue profumo va colto con una dolce carezza!
    Buona serata da Beatris

    RispondiElimina
  3. Bellissimo, e di particolare dolcezza, questo tratto poetico di Tagore
    Sempre ottime le tue scelte letterarie, cara Stefania!
    Trscorri una splendida settimana, buona serata e un sorriso,silvia

    RispondiElimina
  4. Grazie a voi per la preferenza, è sempre un piacere leggervi. Un abbraccio.

    RispondiElimina